Nocciola Tonda di Calabria: in arrivo i contributi per i progetti della Filiera

Ottime novità per la filiera della nocciola Tonda calabrese.

Un finanziamento di circa 160 mila euro sosterrà un progetto di cooperazione presentato dal Consorzio Valorizzazione e Tutela Nocciola di Calabria, che in particolare consentirà la realizzazione di investimenti per l’incremento, il miglioramento delle produzioni corilicole e una prima lavorazione della nocciola. 

Un passaggio che ha preso ufficialmente forma nella sede del Consorzio a Cardinale, presso la quale Marziale Battaglia, presidente del Gal “Serre Calabresi”, e Giuseppe Rotiroti, presidente dello stesso Consorzio, hanno sottoscritto gli atti di concessione dei contributi a fondo perduto per la realizzazione del progetto di filiera, finanziato nell’ambito del Piano di Azione Locale “Spes Strategie per restare”.

In particolare, il Consorzio ha presentato il proprio progetto, ha spiegato il presidente Battaglia, in riferimento «al bando promosso dal Gal in attuazione dell’intervento A.1.1. “Le colture della storia. Creazione e potenziamento di filiere e microfiliere dei prodotti tipici del territorio. Sostegno alla creazione di impianti di trasformazione dei prodotti, in linea con le lavorazioni tipiche locali e sostenendo l’innovazione di processo”.  Ha superato la fase di valutazione ottenendo un finanziamento a fondo perduto di circa 160 mila euro, a fronte di investimenti per l’incremento ed il miglioramento delle produzioni corilicole, per migliorare la fase di stoccaggio e per una prima lavorazione della Tonda di Calabria, la quale rappresenta un’eccellenza del nostro territorio che occorre sostenere, promuovere e valorizzare. Dopo un iter molto travagliato, reso ancora più complicato dalla pandemia, il Consiglio di Amministrazione del Gal ha approvato la graduatoria definitiva lo scorso 30 dicembre che, dopo avere ottenuto il parere favorevole dell’Autorità di Gestione del Psr Calabria, nei giorni è stata pubblicata sul sito istituzionale del Gruppo di Azione Locale».

«Insieme al Consorzio, nove aziende corilicole beneficeranno del contributo finalizzato ad interventi per rafforzare la cooperazione territoriale, per promuovere e valorizzare la nocciola prodotta nell’areale dei Comuni di Torre di Ruggiero e di Cardinale. 

Il finanziamento, in continuità con quanto già realizzato nelle precedenti programmazioni da parte del Gal, scommette sulla produzione della nocciola ed è anche un ulteriore stimolo per tutto il comparto per incrementare le produzioni ed allargare la rete territoriale coinvolgendo altre attività produttive e commerciali, laboratori di pasticceria, gelaterie, bar che facciano del prodotto della cultivar Tonda calabrese un vero prodotto identitario» ha commentato con soddisfazione Rotiroti, il quale oltre che come  presidente del Consorzio, riveste un ruolo di primo piano nella filiera corilicola locale  come presidente dell’Ats – Associazione dei produttori Tonda di Calabria bio.

Nell’occasione il presidente del Gal, inoltre, ha annunciato la prossima pubblicazione di un nuovo bando che sosterrà investimenti per le aziende agricole e zootecniche, con una procedura semplificata e con un tasso di contributo a fondo perduto fino al 70% della spesa ammessa. Il bando prevede una procedura snella e veloce con tempi contingentati in quanto entro la fine dell’anno occorre notificare gli atti di concessione di contributo. È un’altra opportunità che consentirà di completare i progetti di investimento avviati con interventi di miglioramento fondiario, acquisto di mezzi ed attrezzature, ma anche finalizzati alla realizzazione di recinzioni per limitare i danni prodotti dai cinghiali.

Share on facebook
Facebook
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Subscribe To Our Newsletter

Subscribe to our email newsletter today to receive updates on the latest news, tutorials and special offers!