GEN4OLIVE per salvaguardare le risorse genetiche dell’olivo

Al via il Bando GEN4OLIVE finanziato dall’Unione Europea attraverso il programma Horizon 2020 e gestito dall’Agenzia esecutiva per la ricerca (REA).

L’ambizione chiave del progetto europeo GEN4OLIVE è accelerare la mobilitazione della risorsa genetica domestica e selvatica di olivo nel bacino del Mediterraneo e valorizzare le attività di pre-riproduzione olivicola attraverso un approccio multi-attore.

A tal fine, il progetto prevede la partecipazione di diversi attori provenienti dai più importanti Paesi del settore olivicolo mediterraneo, quali Francia, Grecia, Italia, Marocco, Spagna e Turchia. Interazione e collaborazione tra sapere scientifico e le parti interessate del settore, come allevatori e vivai: un punto chiave per migliorare la mobilitazione di tutte le risorse per consentire al settore della produzione olivicola di affrontare le attuali sfide tecniche e commerciali come effetti del cambiamento climatico, problemi di parassiti e malattie, richieste dei consumatori, aumento delle prestazioni agronomiche.

Attingendo alle risorse genetiche dell’olivo, GEN4OLIVE mira a soddisfare le esigenze attuali e future di sicurezza alimentare e qualità, aprendo nuove opportunità di mercato e contribuendo alla modernizzazione e miglioramento della competitività del settore olivicolo.

Gli obiettivi del progetto GEN4OLIVE sono:

1. sviluppare attività collettive pre-riproduttive che mirino a caratterizzare in profondità più di 500 varietà mondiali e 1000 genotipi selvaggi e antichi;

2. sviluppo di un’interfaccia intelligente e facile da usare che implementerà utilità di Intelligenza Artificiale; 3. migliorare la partecipazione degli allevatori e dei coltivatori a sostegno delle attività di pre[1]allevamento e dei piani di allevamento. Il budget del progetto è di 950.000 € erogato attraverso due bandi aperti ai progetti di innovazione presentati dalle PMI dedite alla precoltura e all’allevamento dell’olivo.

Il budget sarà così distribuito: 750.000€ sulla prima call e 200.000€ sulla seconda call.

Il primo bando sarà lanciato a settembre 2021. Il secondo bando sarà lanciato a ottobre 2022.

Partner del progetto sono : l’Università di Cordoba (ES) in qualità di coordinatore del progetto, l’Organizzazione Agricola Ellenica DIMITRA Istituto dell’Olivo Alberi e piante subtropicali (GR), l’Istituto di ricerca sull’olivo Ministero delle Politiche Agricole e Forestali per la Turchia, SANTA CRUZ INGENIERIA (ES), l’Institut National de la Recherche Agronomique – Centro Regionale di Marrakech in Marocco, la Fondazione Corporazione Tecnologica dell’Andalusia, il Gálvez Productos Agroquímicos (ES), Cámbrico Biotech (ES), l’Unione Ellenica dei Vivai, il Consiglio per la ricerca agricola, FOCUS Gbr (DE), ANKARA UNIVERSITESI, l’Università di Granada, l’Università di Jaen, l’Università La Sapienza i Roma, il Centre National de la Recherche Scientifique (FR).

I destinatari

I destinatari dei bandi GEN4OLIVE sono le PMI interessate alle attività olivicole, considerate utenti finali delle risorse delle Banche del Germoplasma e dell’interfaccia sviluppata da GEN4OLIVE (principalmente allevatori, olivicoltori e produttori di olio d’oliva/olive da tavola) e tutti gli altri tipi di PMI (come il settore ICT) che possono contribuire direttamente o indirettamente all’accelerazione e al miglioramento delle risorse genetiche dell’olivo. I candidati devono essere PMI stabilite in uno dei seguenti paesi: Francia, Germania, Grecia, Italia, Marocco, Spagna e Turchia.

Le attività supportate dal bando Il primo bando GEN4OLIVE offre voucher per proposte che mirano a implementare attività di pre-allevamento olivicolo e/o sviluppo di nuove tecnologie che possano contribuire ad accelerare il processo di allevamento e renderlo più efficace.

Le proposte devono partire dai risultati dei lavori di ricerca precedenti per poter svolgere attività di pre-allevamento, sia sfruttando le risorse genetiche dell’olivo esistenti nelle e/o fuori le banche del germoplasma, e applicando e/o adeguando nuove tecniche/tecnologie per accelerare questo processo (es.: accorciamento del periodo giovanile dell’olivo – entrata in produzione; sviluppo di diversi biostimolanti; condizioni di illuminazione e clima controllato per accelerare il processo, o test rapidi su determinati parassiti, malattie). I progetti selezionati miglioreranno la collaborazione multi-attore e il trasferimento di conoscenze tra le banche del germoplasma e le PMI beneficiarie.

Per altre informazioni clicca link sottostante

EUROPA FONDI DIRETTI : AGRICOLTURA – STUDIO DOTT. PAOLO ANTONINO MARIA FERRISE (studioferrisepaolo.com)

Share on facebook
Facebook
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Subscribe To Our Newsletter

Subscribe to our email newsletter today to receive updates on the latest news, tutorials and special offers!